• Facebook
  • Twitter
  • Google+
Sei un professionista? - Ingegneri
  • News » Attualità

Energia: al via impianto di trasmissione ENEA-Toshiba per reti elettriche innovative e green

Al via la costruzione e la sperimentazione nel Centro Ricerche ENEA Casaccia di un impianto dimostrativo di ultima generazione, l’HVDC-VSC

 


Energia: al via impianto di trasmissione ENEA-Toshiba per reti elettriche innovative e green

Al via la costruzione e la sperimentazione nel Centro Ricerche ENEA Casaccia di un impianto dimostrativo di ultima generazione, l’HVDC-VSC (High Voltage Direct Current-Voltage Sourced Converter) che promette di rivoluzionare la trasmissione di energia elettrica su lunghe distanze. A realizzarlo saranno Toshiba Corporation e Toshiba T&D Europe in collaborazione con i ricercatori del Dipartimento Tecnologie Energetiche ENEA. A dare esecuzione al progetto di ricerca congiunto è stata oggi la sottoscrizione tra ENEA, Toshiba Corporation e Toshiba T&D Europe di Implementation Documents che definiscono ruoli, tempistiche, modalità, obblighi economico-finanziari, attività e risorse tecnico-scientifiche dell’accordo. Unico nel suo genere, l’HVDC-VSC sarà operativo a fine 2017 e consentirà di far viaggiare l’elettricità in corrente continua, “favorendo la creazione di reti interconnesse a livello europeo, nonché l'integrazione in rete delle fonti rinnovabili”, spiega il coordinatore del progetto Giorgio Graditi, responsabile del Laboratorio Sistemi Fotovoltaici e Smart Grid dell’ENEA.

 

“Si tratta di una tecnologiache punta allo sviluppo di reti di trasporto di energia elettricainnovative  con una maggiore integrazione di rinnovabili e alla creazione di reti interconnesse come Super Grid e Trans-European Network.I risultati della sperimentazione saranno integrati anche in un’analisi di impatto a livello europeo con lo scopo di dimostrare l’applicabilità delle soluzioni proposte a differenti livelli di scala e la loro possibile replicabilità nel contesto della rete pan-europea di trasmissione di energia elettrica”.

Una volta completata la realizzazione e la dimostrazione del prototipo italo-nipponico, ENEA otterrà gratuitamente la proprietà dell’impianto HVDC-VSC, che verrà utilizzato per attività di ricerca con il coinvolgimento anche di grandi player nazionali. “Èevidentela rilevanza strategica di questa iniziativa – conclude Graditi – alla luce degli sviluppi e dei progressi tecnologici di cui potrà beneficiare il sistema Italia e in particolare le imprese”. Il via odierno alla fase operativa del progetto, segue il Memorandum of Understanding tra ENEA e NEDO (New Energy and Industrial Technology Developmet Organization), l'Agenzia governativa giapponese per l'energia e lo sviluppo tecnologico, sottoscritto lo scorso febbraio nella sede ENEA di Roma dal presidente Federico Testa e dall’Executive Director di NEDO Munehiko Tsuchiya, alla presenza del vice Ministro dello Sviluppo Economico Teresa Bellanova e dell’Ambasciatore del Giappone in Italia, Kazuyoshi Umemoto.






Commenti (0)

Pagine: 0

Per commentare è necessario essere registrati.


Sei già registrato? Entra subito
Altrimenti registrati gratis!