domenica, Luglio 21, 2024
0 Carrello
Attualità

Ingegneri: l’80% dei laureati triennali mira al conseguimento del diploma magistrale

Ingegneri: dopo 25 anni dall’istituzione delle lauree di primo livello, l'80% dei “triennali” prosegue gli studi alla magistrale.

Ingegneri: l'80% dei laureati triennali mira al conseguimento del diploma magistrale
1.5KVisite

Ingegneri: l’80% dei laureati triennali mira al conseguimento del diploma magistrale. Circa un quarto di secolo fa, il decreto 509/99 del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica ha completamente trasformato l’organizzazione accademica, introducendo il sistema “3+2”, un iter formativo che prevedeva l’ottenimento di lauree di primo livello dopo i primi tre anni di studio universitario, una riforma che comportò anche, con il Dpr. 328/2001, l’adeguamento dei registri professionali, che infatti furono modificati con l’istituzione della sezione B dedicata ai laureati di primo livello.

  1. Dove si iscrivono gli studenti che scelgono un corso di studi triennale.
  2. Ingegneri laureati primo livello.
  3. Sei un ingegnere? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Ingegneri: secondo uno studio del Centro di Ricerca CNI, dopo 25 anni dall’istituzione delle lauree di primo livello, l’80% dei “triennali” prosegue gli studi per ottenere una laurea magistrale.

Il primo aspetto da evidenziare secondo il recente report del centro studi CNI è che il numero dei laureati di primo livello non è facilmente quantificabile, poiché oltre l’80% di essi prosegue gli studi universitari iscrivendosi a un corso di laurea magistrale dopo aver conseguito il titolo.

Per quanto riguarda le immatricolazioni invece, dopo il picco registrato nell’anno accademico 2019/20, da tre anni le immatricolazione di nuovi studenti alle lauree di primo livello risultano essere in calo, attestandosi a poco meno di 46.000 unità.

Dove si iscrivono gli studenti che scelgono un corso di studi triennale.

Dei nuovi iscritti del 2021/22, oltre la metà si sono immatricolati in un corso di laurea della classe L-9 Ingegneria Industriale, mentre un altro 35% ha scelto un corso della L-8 Ingegneria dell’Informazione. Solo il 12% ha invece optato per un percorso universitario nel settore dell’ingegneria civile e ambientale, numeri che sono completamente in linea con il trend degli ultimi anni.

Ingegneri Laureati primo livello.

Questa tendenza è inoltre confermata anche dall’analisi dei dati relativi ai laureati di primo livello. Nel 2020, quasi il 53% dei laureati ha conseguito un titolo della classe L-9 Ingegneria Industriale e circa un terzo ha ottenuto una laurea nella classe L-8 Ingegneria dell’Informazione. Solo tre su venti laureati hanno invece conseguito un titolo nel settore dell’ingegneria civile.

Nel complesso, si osserva un aumento costante del numero di laureati di primo livello in ingegneria: nel 2020, 28.659 studenti hanno conseguito la laurea, mentre solo cinque anni prima, il numero era inferiore a 25.000 unità. È in aumento anche il numero di donne laureate in ingegneria, che rappresentano il 26,3% dei laureati di primo livello e la percentuale sale al 46% tra i laureati in Scienze e tecniche dell’edilizia.

Sei un ingegnere? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare da solo il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNI.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi