lunedì, Marzo 4, 2024
0 Carrello
Professionisti

Energy Manager stipendio: quanto guadagna un energy manager in Italia e quanto negli Stati Uniti?

Stipendio Energy Manager. Quanto percepiscono di stipendio gli energy manager italiani secondo lo studio FIRE?

Energy Manager stipendio: quanto guadagna un energy manager in Italia e quanto negli Stati Uniti?
368Visite

Vuoi diventare energy manger? Leggi l’articolo e scopri lo stipendio medio di un Energy Manager italiano. Nel panorama italiano, l’Energy Manager si posiziona come una figura chiave nel settore dell’efficienza energetica. Una recente indagine condotta dalla Fire, l’associazione tecnico-scientifica non profit dedicata alla promozione dell’efficienza energetica, rivela dati significativi sullo stipendio medio di questa professione.

  1. Importanza degli energy manager rapportata alla loro retribuzione.
  2. Quanto guadagnano gli energy manager in America?
  3. Cerchi un corso che possa preparati a sostenere l’esame di certificazione per Energy Manager? Scopri le offerte promo di Unione Professionisti.

Stipendio Energy Manager. Quanto percepiscono gli energy manager italiani secondo lo studio FIRE?

Secondo lo studio, più della metà degli Energy Manager in Italia percepisce uno stipendio annuo lordo che oscilla tra i 30.000 e i 60.000 euro.

Questa fascia di retribuzione si allinea con la classificazione contrattuale prevalente nel settore. Sorprendentemente, nonostante l’importanza strategica del loro ruolo, molti Energy Manager sono classificati come quadri aziendali. Analizzando nel dettaglio la ripartizione scopriamo che il 46% degli Energy Manager occupa una posizione da quadro, il 37% è impiegato e solo il 16% raggiunge il livello di dirigente.

Importanza degli energy manager rapportata alla loro retribuzione.

L’importanza dell’Energy Manager si estende ben oltre la loro retribuzione. Questi professionisti sono fondamentali per guidare le aziende e gli enti pubblici verso un significativo risparmio energetico. Ad esempio, in una realtà aziendale che affronta spese energetiche annue per 5 milioni di euro, l’intervento di un Energy Manager può tradursi in un risparmio di circa 250.000 euro all’anno, ossia il 5% della spesa totale.

Quanto guadagnano gli energy manager in America?

Negli Stati Uniti, la situazione economica dell’Energy Manager segue un trend crescente in relazione all’esperienza accumulata. Secondo diversi studi, un Energy Manager agli inizi della carriera, con meno di cinque anni di esperienza, può aspettarsi un reddito medio totale di circa 68.000 dollari, comprensivo di bonus e retribuzioni per lavoro straordinario. Con l’avanzare della carriera, le cifre aumentano: per esempio, un professionista con un’esperienza tra i 5 e i 10 anni può aspettarsi un reddito medio di 74.000 dollari.

Questo importo cresce ulteriormente per gli Energy Manager più esperti, con 10-20 anni di esperienza, i quali possono guadagnare in media 86.000 dollari. Infine, per gli Energy Manager con più di 20 anni di esperienza, il reddito medio totale può raggiungere i 88.000 dollari.

L’Energy Manager rappresenta una figura cruciale sia in Italia che negli Stati Uniti, con un impatto significativo sulle pratiche di efficienza energetica e sul bilancio economico delle aziende. La loro retribuzione, che varia in base all’esperienza e al contesto geografico, riflette l’importanza e il valore che queste competenze apportano al settore energetico e al contesto aziendale più ampio.

Cerchi un corso che possa preparati a sostenere l’esame di certificazione per Energy Manager? Scopri le offerte promo di Unione Professionisti.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi