• Facebook
  • Twitter
  • Google+
Sei un professionista? - Ingegneri
  • News » Professionisti

Il futuro dell’ingegneria italiana nasce in un garage

Lavorano 24 ore al giorno in un garage , inventivi, coraggiosi e scanzonati: sono il prototipo dell’ingegneria italiana del futuro.

 


Il futuro dell’ingegneria italiana nasce in un garage

Lavorano 24 ore al giorno in un garage , inventivi, coraggiosi e scanzonati: sono il prototipo dell’ingegneria italiana del futuro. Sono un tema di ingegneri e artigiani sardi che si divertono a stampare in 3D alternando  i programmi open source ai martelli degli artigiani.

Si chiamano &Makers (all’anagrafe Daniele Sabiucciu, Daniele Poddighe, Alberto Unali e Massimo Bonifacio).

Alcuni di loro si sono conosciuti durante il salone dell’innovazione Sinnova, l’evento di Sardegna Ricerche dedicato alle innovazioni nascenti nel settore dell’ingegneria italiana, altri all’interno dell’associazione Ingegneria senza frontiere. Hanno messo insieme le loro capacità, usando un termine trendy; hanno fatto sistema, e  si son messi subito a recuperare pezzi di vecchie stampanti e in pochi mesi hanno costruito “Wood”, una stampante 3D in legno.

Proudly made in Sardinia

“Da Sinnova è partito tutto. Lì abbiamo esposto il primo prototipo funzionante di Wood, che poi è stato consegnato all’Università di Cagliari. Abbiamo vinto il primo premio di Make in Sardinia, presentando un sintetizzatore SLS che usa un laser di potenza, e in questi ultimi mesi abbiamo partecipato a diversi eventi”.

Tecnologie innovative, come le tante declamate stampanti in 3D, su cui ilT???? non fa che discutere.

Da queste tecnologie nascono oggetti e strumenti che possono servire ad architetti, ingegneri, dentisti, semplici appassionati. Le stampanti 3D possono essere infatti utilizzate per produrre qualsiasi cosa, dai droni a case ecocompatibili ed economiche.

Un importanza che ha fatto dire al “The Economist”  che le stampanti in 3D possono rappresentare l’input per Dare il via alla Terza Rivoluzione Industriale. Una rivoluzione caratterizzata da una digitalizzazione dei metodi e dei processi produttivi.

Tecnologie e prospettive di sviluppo a cui il mondo dell’ingegneria italiana guarda con attenzione, in fondo in uno sperduto garage americano, tanti anni fa, è gia nata una rivoluzione che ha sconvolto il mondo dei personal computer.






Commenti (0)

Pagine: 0

Per commentare è necessario essere registrati.


Sei già registrato? Entra subito
Altrimenti registrati gratis!