• Facebook
  • Twitter
  • Google+
Sei un professionista? - Ingegneri
  • News » Professionisti

Gare di ingegneria e architettura: ancora un rialzo per il mese di gennaio

Gare di ingegneria e architettura: secondo l’OICE a gennaio 2015 sono state bandite 284 gare pubbliche, per 28,4 mln di euro.

 


Gare di ingegneria e architettura: ancora un rialzo per il mese di gennaio

Gennaio apre il 2015 con un accento positivo per il mercato delle gare di ingegneria e architettura: 28,4 milioni di euro, +83,9% su gennaio 2014, mese in cui però fu raccolto un valore tra i più bassi nella serie storica dell’osservatorio.

In dettaglio, secondo l’aggiornamento,  le gare di ingegneria e architettura rilevate nel mese sono state 284, per un importo, come detto, di 28,4 milioni di euro.

Sicuramente una buona notizia, attenuata però da una politica dei ribassi ancora troppo alti.

Sempre troppo alti i ribassi con cui le gare di ingegneria vengono aggiudicate. In base ai dati raccolti fino a gennaio il ribasso medio sul prezzo a base d'asta per le gare indette nel 2013 è al 35,8%, per le gare indette nel 2014 scende al 31,2%.

Passando al mercato pubblico europeo delle gare di ingegneria e architettura, per gare pubblicate nella gazzetta comunitaria, si rileva che il numero delle gare italiane è passato dalle 12 di gennaio 2014 alle 20 del 2015: +66,7%.

Nell'insieme dei paesi dell'Unione Europea il numero dei bandi relativi alle gare di ingegneria e architettura mostra nel mese di gennaio un incremento decisamente minore: +0,6%. Rispetto al totale delle gare pubblicate dai paesi europei il numero di quelle italiane rimane comunque molto modesto, solo il 2,3%. Si tratta di un dato di gran lunga inferiore rispetto a quello di paesi di paragonabile rilevanza economica: Francia 39,9%, Germania 19,2%, Polonia 7,7%, Spagna 4,1%, Svezia 3,9%, Gran Bretagna 3,7%.

Particolarmente interessante il dettaglio relativo all’andamento delle gare miste:

Cala in valore ma cresce il numero

 Il valore messo in gara scende del 47,6% rispetto al 2014, ma il numero sale del 6,6%. 






Commenti (0)

Pagine: 0

Per commentare è necessario essere registrati.


Sei già registrato? Entra subito
Altrimenti registrati gratis!