venerdì, Aprile 19, 2024
0 Carrello
Edilizia

Ristrutturazione di una copertura dal profilo francese nel cuore della Sicilia con Isotec Linea

La scelta di Isotec Linea, con le sue peculiarità e l’ampia libertà di dimensionamento del formato, ha portato numerosi vantaggi nella realizzazione di questo intervento.

Ristrutturazione di una copertura dal profilo francese nel cuore della Sicilia con Isotec Linea
630Visite
  • Tipologia: Edificio residenziale – Condominio
  • Intervento: Ristrutturazione e riqualificazione energetica con Superbonus 110%
  • Ubicazione: Enna (EN)
  • Progetto: ing. Giuliana Salvatore Maria – C.I.P.A.E. Soc. Coop.
  • Impresa di costruzione: Debole Gaetano – Romano Calogero
  • Posa sistema isolante e rivestimento: LA.ME.TRO. srl, Troina (EN)
  • Isolamento copertura a falda: Isotec Linea di Brianza Plastica – spessore 120 mm
  • Rivestimento copertura: scaglie e nastro a doppia aggraffatura in alluminio

Efficienza energetica e risparmio

Il grande complesso residenziale e commerciale “Sant’Anna” ubicato alle porte di Enna, vicino agli impianti sportivi e al polo ospedaliero, si erge imponente sul fianco della collina, con i suoi sei piani fuori terra. Il fronte che affaccia verso la strada cattura lo sguardo con la sua elaborata architettura moderna, che gioca con le forme semicircolari e una struttura a veletta anteposta alla facciata, a formare un complesso reticolo di pieni e vuoti che danno vita a porticati su cui si affacciano le terrazze coperte. La pianta dell’edificio è formata da volumi che si intersecano ad angolo retto, dando movimento alla fisionomia allungata dell’immobile che segue la linea stradale. 

Ogni volume è caratterizzato dall’originale forma tondeggiante del tetto, ulteriormente arricchita da numerosi abbaini che danno luce agli appartamenti del piano mansardato. L’originale copertura a botte, costellata di finestre, necessitava di una sostanziale ristrutturazione funzionale ed energetica, poiché il vecchio rivestimento in tegole canadesi bituminose aveva risentito dell’usura del tempo. L’assenza di isolamento sull’esistente e la particolare conformazione a botte ha guidato il progettista, su segnalazione dell’azienda La.Me.Tro., verso la scelta del sistema isolante Isotec Linea di Brianza Plastica, nello spessore 120 mm, con passo ridotto di 35 cm.

I vantaggi del sistema isolante preaccoppiato

La scelta di Isotec Linea, con le sue peculiarità e l’ampia libertà di dimensionamento del formato, ha portato numerosi vantaggi nella realizzazione di questo intervento: il passo ridotto di soli 35 cm, realizzato su richiesta, ha permesso di seguire senza difficoltà il raggio della volta; la finitura perimetrale a incastro, sia sui lati corti che sui lati lughi, ha garantito la perfetta continuità dell’isolamento e il perfetto accostamento fra pannelli; l’ottima lavorabilità del materiale ha consentito la sagomatura in cantiere con strumenti normalmente in uso, quali segacci e flessibile a disco, permettendo di raccordare a regola d’arte le complesse geometrie di compluvi, displuvi e variazioni di pendenza e forme. 

L’elevato potere coibente del sistema Isotec Linea (Conduttività termica dichiarata λD= 0,022 W/mK), abbinato ad un alto spessore, offre prestazioni termiche eccellenti, in grado di dare risposte di alto livello alle importanti escursioni termiche che si registrano fra giorno e notte in questa zona climatica. Non ultimo dettaglio del sistema isolante scelto è la posa completamente a secco, effettuata direttamente sull’esistente, senza necessità di rimozione e smaltimento, con evidenti vantaggi economici. Il fissaggio meccanico al supporto portante ha permesso di lavorare nei mesi invernali anche con temperature molto basse e in qualsiasi condizione atmosferica.

Isotec Linea è un pannello pre-accoppiato con anima in poliuretano espanso rigido rivestito con una lamina di alluminio goffrato che lo rende impermeabile, a cui è assemblato direttamente in fabbrica un correntino metallico piatto, in grado di accogliere rivestimenti metallici, lastre in fibrocemento o altre finiture. In questo caso, per l’elaborato profilo delle coperture, sono stati scelti due diversi formati di rivestimento in alluminio di alta qualità, perfettamente complementari e sinergici tra loro: le scaglie e il nastro a doppia aggraffatura, in base alla disposizione sulla copertura: le prime utilizzate per la parte discendente della volta dove va a congiungersi con le facciate, il nastro per la parte alta con minore pendenza, garantendo la perfetta impermeabilità grazie al sistema di giunzione a doppia aggraffatura. Entrambi i rivestimenti donano estrema eleganza all’insieme con il loro coordinato color antracite.

Le elevate prestazioni isolanti di Isotec Linea hanno fatto sì che i locali degli appartamenti collocati in mansarda potessero beneficiare di un comfort ottimale in tutte le stagioni dell’anno, offrendo risposte tangibili e risolutive sia al caldo torrido dei mesi estivi, che alle rigide temperature invernali a cui sono esposti.

Il correntino metallico integrato nel pannello offre una superficie di fissaggio ottimale per il rivestimento metallico mediante apposite staffe e viti, applicate a scomparsa. La maestria artigianale dei posatori ha completato le coperture con elaborate opere di lattoneria a rivestire i dettagli degli abbaini, tutti perfettamente raccordati con la copertura.

Isotec Linea è un prodotto conforme ai requisiti C.A.M., requisito che ha permesso di beneficiare del Superbonus 110% per i lavori di riefficientamento energetico, conseguendo – a intervento concluso – un sensibile miglioramento dell’efficienza energetica del complesso con il passaggio dalla classe energetica di partenza G (Indice di prestazione energetica EPgl,nren171.8022 kWh/m²anno) alla classe energetica post-intervento C (EPgl,nren  68.6442 kWh/m²anno).

La praticità del sistema e la velocità di posa si possono apprezzare nella numerica dell’opera: sono stati necessari solo 45 giorni e il lavoro di 5 persone per posare il pacchetto isolante completo del rivestimento in alluminio e delle opere di lattoneria su una superficie di copertura complessiva di 1.600 mq, su cui si affacciano circa 50 abbaini.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi