domenica, Settembre 22, 2019
0 Carrello
Professionisti

Al Politecnico di Torino Laurea ad Honorem all’astronauta Paolo Nespoli

Con 313 giorni passati nello spazio, Paolo Nespoli è l’astronauta italiano che ha trascorso più giorni in orbita.

Al Politecnico di Torino Laurea ad Honorem all’astronauta Paolo Nespoli
238Visite

Con 313 giorni passati nello spazio, Paolo Nespoli è l’astronauta italiano che ha trascorso più giorni in orbita. Il Rettore Guido Saracco gli ha conferito oggi la Laurea Magistrale ad honorem in Ingegneria Aerospaziale, “per le eccellenti attività svolte nell’ambito dell’ingegneria aerospaziale, prima come ingegnere addetto alla preparazione e supporto di missioni spaziali, e poi operativamente nella missione STS-120 a bordo dello Space Shuttle, in qualità di specialista di missione, e in due missioni a lungo termine sulla Stazione Spaziale Internazionale (Spedizioni 26/27 e 52/53), in qualità di ingegnere di bordo”, come recita la motivazione ufficiale, illustrata nel corso della cerimonia dal professor Massimo Rossetto, Direttore del Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Aerospaziale.

Il professor Dario Pastrone, Referente Corsi di Studio in Ingegneria Aerospaziale ha ricordato nella sua Laudatio i passaggi fondamentali che hanno portato Nespoli nello spazio. Dopo otto anni passati nell’Esercito, Paolo Nespoli ottiene un Bachelor of Science e un Master of Science in Aeronautica e Astronautica dal Polytechnic University di New York (attualmente NYU).

Lavora come Ingegnere Disegnatore per poi essere assunto dal Centro Astronauti Europeo dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) a Colonia in Germania come Ingegnere addetto all’addestramento degli astronauti.

Nel 1998 viene selezionato come astronauta dall’Agenzia Spaziale Italiana, aggregato al corpo astronauti europeo dell’ESA e distaccato al Johnson Space Center della NASA a Houston.

Il suo primo volo nello spazio è stato nel 2007: STS-120 – una missione di corta durata per l’assemblaggio della Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Nel 2010-11 ha volato sulla ISS nella missione di lunga durata Spedizione-26/27, e di nuovo nel 2017 per la Spedizione-52/53.

“Il nostro Ateneo”, ha commentato il Rettore Guido Saracco, “ha competenze riconosciute a livello internazionale nell’ambito aerospaziale e il nostro territorio si candida a diventare sempre più un punto di riferimento nazionale e non solo in questo settore. Siamo quindi estremamente onorati di poter annoverare da oggi l’ing. Nespoli nella comunità dei nostri Alumni”.

“Nei miei anni passati a lavorare per e nello spazio, Torino ha sempre rappresentato il centro di riferimento italiano per il volo spaziale umano, e oggi è per me un grande onore ricevere proprio dal Politecnico di Torino questa laurea ad honorem nel mio campo professionale. Sono convinto che in futuro continueremo a lavorare assieme per arrivare sempre più in alto!”, ha dichiarato Paolo Nespoli.

La cerimonia è stata l’occasione anche per conferire a Paolo Nespoli il “Premio Internazionale Speciale Arca d’Oro Sapere Aude 2019” da parte dell’Accademia della Voce del Piemonte, che ha poi dedicato all’astronauta il concerto lirico del Coro Accademia della Voce del Piemonte, diretto dal M° Sonia Franzese.

“L’ingegner Nespoli con “Harmony” ha navigato nello Spazio e dato gloria all’industria aerospaziale italiana. Dallo Spazio ha dialogato con gli studenti italiani e il Presidente Mattarella e per questa ragione abbiamo deciso di conferirgli quest’anno, in un’edizione speciale, il Premio Internazionale Arca d’Oro Sapere Aude 2019”, dichiarano perl’Accademia della Voce del Piemonte il Presidente Armando Caruso e il Console on. della Bulgaria, Gianni Maria Stornello.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi