mercoledì, Aprile 8, 2020
0 Carrello
Lavoro

Nuove opportunità di lavoro a tempo indeterminato in Veneto. Arpav Veneto assume 15 ingegneri

L’ARPAV ha indetto un concorso pubblico finalizzato all’assunzione a tempo pieno di 15 Specialisti Ingegneri – Categoria D. Termini e modalità di presentazione domanda.

Lavoro a tempo indeterminato. Arpav Veneto assume 15 ingegneri
219Visite

L’ARPAV – Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto ha indetto un concorso pubblico finalizzato all’assunzione a tempo pieno di 15 Collaboratori Tecnici Professionali – Specialisti Ingegneri – Categoria D.

Chi può partecipare al concorso per 15 ingegneri indetto dall’ARPAV? Requisiti Generali.

Possono partecipare al cooncorsi ARPAV Veneto i candidati in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di altre categorie previste dal bando;
  • età non inferiore agli anni 18 e non superiore a quella prevista dall’ordinamento vigente per il collocamento a riposo d’ufficio;
  • idoneità piena ed incondizionata alla mansione specifica;
  • posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva;
  • godimento dei diritti politici;
  • non aver riportato condanne penali passate in giudicato che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di lavoro con la Pubblica Amministrazione;
  • non essere incorsi nella destituzione, nella dispensa o nella decadenza dall’impiego presso Pubbliche amministrazioni oppure nel licenziamento a decorrere dalla data di entrata in vigore del primo contratto collettivo.

Chi può partecipare al concorso per 15 ingegneri indetto dall’ARPAV? Requisiti Specifici tecnico professionali.

Per partecipare al concorso ARPAV per 15 ingegneri è necessario essere in possesso di:

  • laurea triennale ex DM n. 270/2004 in una delle seguenti discipline: L-7 Ingegneria Civile e Ambientale; L-9 – Ingegneria industriale;
  • laurea magistrale ex DM n. 270/2004 in una delle seguenti discipline: LM-35 Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio LM-22; Ingegneria chimica;
  • altri titoli di laurea equiparati ai sensi della normava vigente.

Come si svolgerà la selezione ARPAV per 15 ingegneri?

Nel caso in cui il numero delle domande di partecipazione al concorso risulti essere superiore a cento, l’Arpav si riserva la facoltà di procedere all’espletamento di una prova preselettiva.

Come saranno organizzate le procedure preselettive ARPAV?

Le procedure selettive riguarderanno la valutazione dei titoli ed il superamento di tre prove d’esame, una scritta, una pratica e una orale. Le prove saranno strutturate sui seguenti argomenti:

  • tecniche e tecnologie impiantistiche, per l’abbattimento delle emissioni gassose;
  • metodi di misure a camino di inquinanti;
  • tecniche e tecnologie impiantistiche per la depurazione delle acque di scarico;
  • tecniche e tecnologie impiantistiche comunemente utilizzate per la gestione, il recupero, trattamento e dei rifiuti;
  • tecniche e Tecnologie di risanamento delle matrici ambientali contaminate;
  • procedure tecnico amministrative (istruttorie, valutazione, autorizzazione e verifiche) con particolare riguardo a Valutazione Impatto Ambientale (VIA), Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA);
  • procedure tecnico amministrative in tema di bonifiche di si inquina e analisi di rischio;
  • sistemi di Gestione Ambientale;
  • – normativa comunitaria, statale e della Regione del Veneto in campo ambientale, con particolare riferimento al D.Lgs. 152/2006;
  • L.R. n. 32/1996 istitutiva di ARPAV;
  • legge n. 132/2016 istitutiva del Sistema Nazionale a rete per la Protezione dell’Ambiente (SNPA);
  • accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse;
  • accertamento della conoscenza della lingua inglese.

Modalità e termini di presentazione delle domande al concorso ARPAV per 15 ingegneri

La domanda di partecipazione dovrà essere presentata SOLO mediante procedura online entro il 14 Aprile 2020.

Per compilare la domanda è necessario collegarsi al sito internet: htps://arpaveneto.iscrizioneconcorsi.it

  • Cliccare su “Pagina di registrazione” ed inserire i dati richiesti Fare attenzione al correttoo inserimento della e-mail perché a seguito di questa operazione il programma invierà una e-mail al candidato con le credenziali provvisorie (Username e Password) di accesso al sistema di iscrizione ai concorsi on-line (attenzione l’invio non è immediato quindi registrarsi per tempo).
  • Collegarsi, una volta ricevuta la mail, al link indicato nella stessa per modificare la Password provvisoria con una password segreta e definitiva a vostra scelta che dovrà essere conservata per gli accessi successivi al primo, attendere poi qualche secondo per essere automaticamente reindirizzati

Iscrizione online al concorso pubblico per 15 ingegneri

Dopo aver inserito Username e Password definitiva selezionare la voce di menù “Concorsi”, per accedere alla schermata dei concorsi disponibili.

Cliccare l’icona “Iscrivi#” corrispondente al concorso al quale intende partecipare. Il candidato accede alla schermata di inserimento della domanda, dove deve dichiarare il possesso dei requisiti generali e specifici richiesti per l’ammissione al concorso.

Iniziare la compilazione dalla scheda “Anagrafica”, cliccare il tasto “Compila” e allegare la scansione del documento di identità, cliccando il bottone “Aggiungi documento” (dimensione massima 1 mb) e confermare cliccando il tasto in basso “Salva”;

Proseguire con la compilazione delle ulteriori pagine di cui si compone in format, il cui elenco è disposto sul lato sinistro dello schermo, e che via via che vengono compilate, risultano spuntate in verde, con riportato al lato il numero delle dichiarazioni rese. Le stesse possono essere compilate in più momenti, in quanto è possibile accedere a quanto caricato ed aggiungere/correggere/cancellare i dati fino a quando non si conclude la compilazione cliccando su “Conferma ed invio”.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi