venerdì, Marzo 1, 2024
0 Carrello
Edilizia

Generazione Automatica degli Interventi di Miglioramento Sismico con 3D Macro

3DMacro è il software che consente determinare automaticamente la classe di rischio sismico dell’edificio e di valutare l’efficacia di un intervento.

Generazione Automatica degli Interventi di Miglioramento Sismico con 3D Macro
674Visite

E’ ormai di grande attualità la valutazione del rischio sismico degli edifici esistenti su tutto il territorio nazionale, grazie anche alla sensibilizzazione avvenuta da parte del normatore che ha permesso ai cittadini di usufruire di importanti sgravi fiscali al fine di migliorare o adeguare sismicamente il costruito, riqualificando del patrimonio immobiliare esistente soprattutto in zona sismica.

3DMacro è il software che consente determinare automaticamente, in pochi passaggi, la classe di rischio sismico dell’edificio, di valutare l’efficacia di un intervento di progetto, mirato alla riduzione della classe di rischio, ottenendo la classe sismica pre e post intervento e di stampare la scheda di asseverazione come da Allegato B delle cogenti Linee Guida.

Il software dispone di una interfaccia user friendly e con un onere computazionale notevolmente ridotto, rispetto ai sofisticati sistemi di modellazione agli elementi finiti, ma simulando in maniera più accurata e precisa la cinematica della parete muraria, rispetto agli approcci semplificati.  Tutto ciò grazie ad un innovativo approccio a Macro-Elementi Discreti (DMEM) che consente di ottenere un grado di accuratezza nella risposta confrontabile con altri approcci di modellazione avanzati FEM richiedendo un basso onere computazionale, poiché i gradi di libertà del modello non sono proporzionali al numero dei nodi ma al numero dei macro-elementi in cui la struttura è discretizzata.

La determinazione della classe di rischio sismico è automatica e basata sulla applicazione dei normali metodi di analisi previsti dalle NCT 2018 e successive modifiche ed integrazioni. Essa viene effettuata separatamente pre e post intervento e viene valutato automaticamente il salto di classe di rischio, quantificando il miglioramento che si è attuato con l’intervento. 

La progettazione dell’intervento e la sua modellazione è supportata da nuove facilities ed input semplificato, di cui il software dispone, che consentono con estrema facilità di applicare sistemi di rinforzo tradizionali ed innovativi: quali tiranti e catene, murature armate, rinforzi in FRP e FRCM in materiali compositi fibro-rinforzati (carbonio, vetro, acciaio, etc.). E’ stato anche implementato un input specifico per sistemi di rinforzo CAM, FibreNET e Armox di nuova generazione.

3DMacro dispone di una procedura automatica per la determinazione della Perdita Annuale Media attesa (PAM), che tiene in considerazione le perdite economiche associate ai danni da sisma, riferite al Costo di Ricostruzione e dell’indice di sicurezza (IS-V) della struttura, noto anche come Indice di Rischio, legato alla salvaguardia delle vite umane. 

Noti i suddetti parametri, viene determinata la classe di rischio della costruzione pre e post intervento con ottenimento in output del documento di asseverazione del progettista, secondo le indicazioni normative. 

La progettazione dell’intervento di miglioramento può essere mirato e facile da attuare grazie alla lettura semplice e chiara dei risultati, con visualizzazione della risposta globale e locale, mediante opportuni indicatori di danno e diagrammi, sia per i macro elementi che per gli elementi frame, e sia con viste 3D che con grafici 2D di facile lettura. 

Questo consente al progettista di effettuare in tempi rapidi una diagnosi attenta dell’esistente ed una progettazione accurata con una conseguente ottimizzazione dei costi di intervento.

E’ disponibile infine in fase di output un report dettagliato, con la compilazione automatica e l’esportazione in formato docx della Relazione generale di calcolo e del Fascicolo dei calcoli, che rendono il software aderente ai canoni professionali e alle richieste degli uffici tecnici preposti.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi