mercoledì, Aprile 8, 2020
0 Carrello
Attualità

Che cos’è Hyperloop? Tutto quello che vuoi conoscere sul futuro dei trasporti

Hyperloop è una nuova forma di trasporto via terra, che promette di rivoluzionare il mercato, attualmente in fase di sviluppo da parte di tante società.

Che cos'è Hyperloop? Scopriamo il futuro dei trasporti
322Visite

Hyperloop è una nuova forma di trasporto via terra attualmente in fase di sviluppo da parte di numerose compagnie, potrebbe vedere i passeggeri che viaggiano a oltre 700 miglia all’ora in un pod galleggiante che corre all’interno di giganteschi tubi a bassa pressione, sia sopra che sotto terra.

Cosa rende Hyperloop diverso?

Ci sono due grandi differenze tra Hyperloop e la ferrovia tradizionale. In primo luogo, i pod che trasportano passeggeri viaggiano attraverso tubi o tunnel dai quali è stata rimossa la maggior parte dell’aria per ridurre l’attrito. Ciò dovrebbe consentire ai pod di viaggiare fino a 750 miglia all’ora.

In secondo luogo, anziché utilizzare le ruote come un treno o un’auto, i pod sono progettati per galleggiare sugli sci aerei, utilizzando la stessa idea di base di un tavolo da air hockey o utilizzare la levitazione magnetica per ridurre l’attrito.

Quali sono i vantaggi di Hyperloop?

I sostenitori sostengono che Hyperloop potrebbe essere più economico e più veloce del viaggio in treno o in auto, e più economico e meno inquinante del viaggio aereo. Sostengono che sia anche più veloce ed economico da costruire rispetto alla tradizionale ferrovia ad alta velocità. Hyperloop potrebbe quindi essere utilizzato per ridurre la pressione sulle strade bloccate dalla griglia, semplificando il viaggio tra le città e conseguentemente sbloccando importanti vantaggi economici.

Quando saranno disponibili i primi treni?

Numerose aziende diverse stanno lavorando per trasformare l’idea in un sistema commerciale funzionante.

La tecnologia Hyperloop è ancora in fase di sviluppo anche se il concetto di base esiste da molti anni. Al momento, è probabile che la prima versione di Hyperloop sia attiva e funzionante è il 2020, ma la maggior parte dei servizi dovrebbe essere successiva, poiché i test della tecnologia sono ancora agli inizi.

Non è ancora chiaro dove saranno effettivamente stabiliti Hyperloops, ma un certo numero di aziende ha tracciato rotte negli Stati Uniti, in Europa e altrove. Tra le possibili rotte vi sono New York a Washington DC, Pune a Mumbai, Kansas City a St Louis, Bratislava a Brno, Vijaywada e Amaravati e molte altre.

Qual è la storia di Hyperloop?

L’idea di utilizzare tubi a bassa pressione o sotto vuoto come parte di un sistema di trasporto ha una lunga tradizione. La ferrovia pneumatica del Crystal Palace nel 1864 usava la pressione dell’aria per spingere un vagone in salita (e un vuoto per trascinarlo indietro) nella Londra vittoriana. Sistemi simili che utilizzavano tubi pneumatici per inviare posta e pacchi tra edifici erano in uso alla fine del XIX secolo, e può ancora oggi essere visto nei supermercati e nelle banche per spostare denaro.

Un chiaro predecessore di Hyperloop è il concetto di “vactrain” sviluppato da Robert Goddard all’inizio del ventesimo secolo; da allora, molte idee simili sono state proposte senza però molto successo. Negli ultimi anni è stato l’imprenditore Elon Musk a riaccendere l’interesse per il concetto con il suo documento “Hyperloop Alpha” nell’agosto 2013, che ha spiegato come funzionerebbe un sistema moderno e quanto costerebbe.

Come funziona?

L’idea di base di Hyperloop, come immaginato da Musk, è che i baccelli o le capsule dei passeggeri viaggiano attraverso un tubo, sopra o sotto terra. Per ridurre l’attrito, la maggior parte – ma non tutta – dell’aria viene rimossa dai tubi dalle pompe. Il superamento della resistenza dell’aria è uno dei maggiori utilizzi di energia nei viaggi ad alta velocità. Gli aerei di linea si arrampicano ad alta quota per viaggiare attraverso l’aria meno densa; al fine di creare un effetto simile a livello del suolo, Hyperloop racchiude le capsule in un tubo a pressione ridotta, permettendo così ai treni di viaggiare a velocità di aeroplano mentre sono ancora a terra.

Nel modello di Musk, la pressione dell’aria all’interno del tubo Hyperloop è circa un sesto della pressione dell’atmosfera su Marte (un notevole confronto in quanto Marte è un altro degli interessi di Musk). Ciò significa una pressione di esercizio di 100 pascal, che riduce la forza di resistenza dell’aria di 1.000 volte rispetto alle condizioni del livello del mare e sarebbe equivalente a volare sopra i 150.000 piedi.

Come funzionano le capsule Hyperloop?

Le capsule Hyperloop nel modello di Musk fluttuano sopra la superficie del tubo su un set di 28 sci con aria, simile al modo in cui il disco galleggia appena sopra il tavolo in una partita di air hockey. Una grande differenza è che è il pod, non la pista, a generare il cuscino d’aria per mantenere il tubo il più semplice ed economico possibile. Altre versioni di Hyperloop usano la levitazione magnetica piuttosto che gli sci ad aria per mantenere i sedili passeggeri sopra i binari.

Il pod otterrebbe la sua velocità iniziale da un motore elettrico lineare esterno, che lo accelererebbe ad “alta velocità subsonica” e quindi gli darebbe una spinta ogni 70 miglia circa; nel mezzo, il baccello costeggiava quasi nel vuoto. Ogni capsula può trasportare 28 passeggeri (altre versioni mirano a trasportare fino a 40) oltre ad alcuni bagagli; un’altra versione dei pod potrebbe trasportare merci e veicoli. I baccelli partivano ogni due minuti (o ogni 30 secondi al massimo utilizzo).

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi