• Facebook
  • Twitter
  • Google+
Sei un professionista? - Ingegneri
  • News » Attualità

Nel 2016 sono stati 11,2 i miliardi che la BEI ha stanziato per le PMI italiane

E’ stata recentemente presentata la relazione  della Bei (la banca dell’Unione europea), presso il Ministero dell’Economia,  sui dati complessivi attinenti al 2016.

 


Nel 2016 sono stati 11,2 i miliardi che la BEI ha stanziato per le PMI italiane

E’ stata recentemente presentata la relazione  della Bei (la banca dell’Unione europea), presso il Ministero dell’Economia,  sui dati complessivi attinenti al 2016.Nel documento è emerso che nell’anno appena trascorso il finanziamento della Bei verso il nostro Paese è stato oltre 11 miliardi di euro. Rispettivamente: nel 2012 sono stati erogati 7 miliardi; nel 2013 l’ammontare è stato di 10,9 miliardi; nel 2014 di 11,4 miliardi; nel 2015 di 11,7 miliardi; nel 2016 di 11,2 di cui di cui 9,9 miliardi di prestiti da parte della Bei e 1,3 miliardi di garanzie ed equity del Fei, settore della  Bei preposto alle Pmi.

La Fei ha investito per le Pmi italiane 1.3 miliardi di euro nel 2016 (5-0,7 miliardi nei tre anni precedenti). L’erogazioni per le Pmi hanno portato 5,4 miliardi su 11,2 totali (ovvero il 48%), in paragone dei 4,8 del 2015 (ovvero 41%). Le imprese aiutate sono salite da 15.480 del 2015 a 35.900 nel 2016 per un totale di 682mila posti di lavoro.

 

Viene, altresì, specificato che degli 11,2 miliardi, di operazioni del Piano Juncker, coperte dal fondo di garanzia europeo Efsi sono state eseguite sia per i prestiti  con 1,3 miliardi Bei per 3 miliardi di finanziamenti nel settore energetico e nautica;  sia per le garanzie con 0,7 miliardi per 11 miliardi impiegati proprio a copertura al frastrutture pubbliche in project financig. Questo perché in Italia risulta molto difficile  farsi carico, a causa dei lunghissimi tempi dati dalla burocrazia e di business plan errati, del rischio di costruzione.






Commenti (0)

Pagine: 0

Per commentare è necessario essere registrati.


Sei già registrato? Entra subito
Altrimenti registrati gratis!