• Facebook
  • Twitter
  • Google+
Sei un professionista? - Ingegneri

Il futuro dell’energia fotovoltaica? Pannelli stampati in 3D

Energia fotovoltaica per un miliardo e mezzo di persone grazie ai pannelli solari prodotti in stampanti 3D

 


 Il futuro dell’energia fotovoltaica? Pannelli stampati in 3D

Produrre un energia fotovoltaica producendo le celle solari con la stampa 3D? Si sembra possibile, a sostenerlo sono stati i ricercatori dell’azienda coreana Kyung-In Synthetic, intervenuti durante i lavori della World Conference of Science Journalists di Seul, Corea del Sud. Secondo i progettisti la tecnologia in 3 D permetterebbe a circa in miliardo e mezzo di persone, che vivono spesso in zone isolate, di accedere ai vantaggi dell’energia.

Quali vantaggi comporterebbe questa soluzione?

I vantaggi della scelta di produrre energia fotovoltaica partendo da pannelli realizzati con celle solari nate con tecnologia 3D, porterebbe ad una progressiva riduzione dei costi e quindi ad una migliore efficienza energetica.

Tra le qualità vantaggiose del fotovoltaico sottile stampato in 3D vi è sicuramente la scelta di produrre celle solari in perovskite, un materiale ritenuto da alcuni recenti studi molto promettente e dall’enorme potenziale di crescita. La flessibilità consentirebbe una più agevole e diffusa applicazione mentre lo spessore ridotto richiederebbe l’utilizzo in “stampa” di soltanto una stampante 3D.

Quello che si prospetta per l’energia fotovoltaica è quindi un futuro più roseo? In parte forse si, ma ovviamente non possono mancare le controindicazioni.

Ai vantaggi infatti si accompagnano, come spesso accade, alcune controindicazioni. In base a studi preliminari si deve registra, non soltanto la carenza di capitali per l’investimento in stampanti 3D industriali perfezionate, ma anche il potenziale danno ecologico legato a possibili rotture dei “fogli solari”: molto suscettibili all’umidità. In caso di rottura è possibile infatti che possa registrarsi una contaminazione da piombo in natura. Ulteriori dubbi inoltre sono legati all’assenza di una rete distributiva che arrivi alle zone rurali e più isolate.

Ma cosa sono le stampanti in 3D con cui potrebbero essere realizzati i pannelli per la produzione di energia fotovoltaica del futuro?

La risposta più banale alla domanda su cosa siano le stampanti 3D è nella considerazione del fatto che “la stampa 3D rappresenta la naturale evoluzione della tradizionale stampa 2D.

Si tratti di dispositivi in grado di realizzare qualsiasi modello tridimensionale mediante un processo di produzione additiva, ovvero partendo da un oggetto disegnato tramite software e replicandolo nel mondo reale con l’ausilio di appositi materiali.

 

La procedura prevede il posizionamento di uno strato sopra l’altro, procedendo per sezioni trasversali. 






Commenti (0)

Pagine: 0

Per commentare è necessario essere registrati.


Sei già registrato? Entra subito
Altrimenti registrati gratis!