• Facebook
  • Twitter
  • Google+
Sei un professionista? - Ingegneri
  • News » Urbanistica

Un workshop sulla Metrotramvia Cosenza-Rende-Unical.

E’ stata la Metrotramvia Cosenza-Rende-Unical, il tema posto al centro del partecipato workshop, “La Metro fa città”, tenuto nei giorni scorsi presso l’Università della Calabria

 


Un workshop sulla Metrotramvia Cosenza-Rende-Unical.

E’ stata la Metrotramvia Cosenza-Rende-Unical, il tema posto al centro del partecipato workshop, “La Metro fa città”, tenuto nei giorni scorsi presso l’Università della Calabria, promosso- informa un comunicato dell'Ufficio Stampa della Giunta- dalla Regione con l’adesione della stessa Unical e dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Cosenza, concluso dal Presidente Mario Oliverio.

Un incontro aperto dal Rettore dell’Ateneo, Gino Mirocle Crisci, che ha affermato : "l'Università è fermamente favorevole alla Metrotramvia Cosenza-Rende-Unical, una rivoluzione culturale, che porrà fine al suo isolamento, che avrà un positivo impatto sull'ambiente", cui sono seguiti i saluti del Sindaco di Rende Marcello Manna, per il quale "si realizza un grande progetto che va messo in rete con tutto il sistema di trasporti che la Regione sta già mettendo in essere" e di Pino Amendola per l'Ordine degli Ingeneri di Cosenza.

 

Nell’Aula Magna dell’Ateneo, presente l'assessore regionale ai Trasporti Roberto Musmanno, esperti, docenti universitari, tecnici hanno parlato, in maniera articolata e puntuale, di questa infrastruttura destinata ad avviare una rivoluzione nel sistema di mobilità, che pone decisamente l’area urbana cosentina nelle esperienze avanzate di tante altre città italiane ed europee. Il workshop, coordinato dal prof. Marcello Panettoni, ha per questo offerto un importante confronto ed un approfondimento tra modelli ed esperienze positive che vengono da altre città italiane, Bergamo, Palermo, Messina, grazie agli interventi di Gianni Scarfone, Direttore Generale ATB Mobilità SpA, Amministratore Delegato della ATB Servizi SpA; Marco Pellerito, dell’AMAT Palermo SpA; Giovanni Foti, Direttore Generale dell’ATM Messina. Qualificati contributi sono venuti, inoltre, dagli interventi di Demetrio Festa, Professore ordinario di Trasporti presso l’Unical per il quale “la Metrotramvia Cosenza-Rende-Unical non può essere vista come una addizione al sistema dei trasporti esistente, ma deve rappresentare lo strumento per riorganizzare il sistema complessivo della mobilità dell’area urbana, promuovendo l’integrazione dei servizi di trasporto collettivo alle diverse scale territoriali e favorendo la mobilità dolce, piedi, bici, e le forme di mobilità innovative, ITS, auto elettriche”.




Commenti (0)

Pagine: 0

Per commentare è necessario essere registrati.


Sei già registrato? Entra subito
Altrimenti registrati gratis!