• Facebook
  • Twitter
  • Google+
Sei un professionista? - Ingegneri
  • News » Attualità

Giro di vite sui droni

Nuovo regolamento sui droni: potranno sorvolare i centri abitati ma non i cortei e le manifestazioni

 


Giro di vite sui droni

Regole più severe per la selezione delle scuole di pilotaggio; possibilità per i droni civili di volare al di sopra dei centri urbani, ma non su “assembramenti anomali” quali manifestazioni e cortei; inoltre, divieto di portare a bordo videocamere professionali.

Un piccolo giro di vita che secondo alcuni tecnici potrebbe porre un freno ad un mercato in continua espansione.

I nuovi limiti, diffusi sui principali mezzi stampa, vengono stabiliti dalla seconda edizione del Regolamento dell'Enac sui mezzi aerei a pilotaggio remoto, pubblicata il 16 luglio scorso. 

Quando entrerà in vigore il nuovo regolamento Enac sui droni civili?

Il regolamento entrerà pienamente in vigore dal prossimo 15 settembre, e introdurrà una nuova classificazione dei droni per peso cui fa anche seguito una differenziazione sulla criticità delle operazioni specializzate.

Quali sono le classi dei droni previste dal nuovo regolamento?

Le classi sono due e vengono definite come classi di APR (Aeromobili a Pilotaggio Remoto) con un limite di peso fissato a 25 kg, la seconda importante differenza invece si basa invece su aspetti operativi legati alla capacità del pilota di avere o meno in vista l'APR, operazioni VLOS o BLOS.

Il Regolamento, cosi come si può leggere nella relazione introduttiva con cui la normativa è stata diffusa ai mezzi stampa, introduce un nuovo titolo aeronautico per i piloti degli APR riconoscendo che la sicurezza delle operazioni dipende in modo sostanziale dalla capacità di essi.

Divieto di sorvolo dei centri abitati per i droni

In merito alla possibilità per un drone di massa operativa inferiore a 25 kg di sorvolare centri abitati nel contesto delle operazioni specializzate critiche, il Regolamento presuppone che le operazioni avvengano con livelli di sicurezza equivalenti a quelli dell'aviazione generale, che costituisce al momento il segmento maggiormente ad essi assimilabile.

 

Divieti di sorvolo che saranno estesi anche per quanto riguarda assembramenti e cortei.






Commenti (0)

Pagine: 0

Per commentare è necessario essere registrati.


Sei già registrato? Entra subito
Altrimenti registrati gratis!