• Facebook
  • Twitter
  • Google+
Sei un professionista? - Ingegneri
  • News » Attualità

Inarsind e Oice all’ International Infrastructure Conference FIDIC 2015

Si è tenuta a Dubai dal 13 al 15 settembre scorso l’International Infrastructure Conference FIDIC 2015, a cui ha partecipato la delegazione italiana di Inarsind e OICE

 


Inarsind e Oice all’ International Infrastructure Conference FIDIC 2015

Si è tenuta a Dubai dal 13 al 15 settembre scorso l’International Infrastructure Conference FIDIC 2015, a cui ha partecipato la delegazione italiana di Inarsind e OICE, che, per la prima volta quest’anno, condividono il ruolo di Member Association Italiana in FIDIC.

La Conference, che ha visto la partecipazione di oltre 700 delegati, è stata preceduta dal DNS meeting, giornata di incontro dei direttori delle Member Associations aderenti a cui hanno preso parte i rappresentanti di più di 35 paesi.

Principali temi della Conference a cui hanno partecipato Inarsind e Oice sono stati:

  • il futuro per chi opera nel campo delle infrastrutture nel mercato globale,

  • strategie per il finanziamento delle opere,

  • fusioni, acquisizioni ed altre strategie di business per il mondo delle società di consulenza,

  • l’importanza dello sviluppo delle risorse umane,

  • la sfida dell’urbanizzazione sostenibile,

  • l’etica e l’integrity managment base per dare valore al proprio operato,

  • la tecnologia a servizio del business.

Molti i temi trattati da cui Inarsind e Oice trarranno sicuramente buoni spunti di riflessione, ma alcuni gli highlights imprescindibili come l’esistenza e la consistenza di un mercato globale che richiede infrastrutture in misura considerevole, ma che va affrontato dalle giuste prospettive e con gli idonei strumenti (tecnici, gestionali, finanziari); la necessità di un intervento da parte dei tecnici che non sia mera risoluzione dei problemi, ma che sappia guardare oltre, alle soluzioni più innovative e sostenibili con il coraggio di scegliere anche “cosa non fare” (illuminante in caso del “Vancouverism”); infine l’integrity management: non una semplice definizione ma il corretto modo di operare che diventa valore per tutti i soggetti coinvolti ed in particolare per la collettività.

In chiusura di evento si è tenuto inoltre il GAM, General Assembly Meeting, nel quale l’Italia, presenta appunto con Inarsind e Oice, esprime 4 voti, con l’insediamento del nuovo presidente FIDIC Jae-Wan Lee (Korea) e l’elezione di due nuovi componenti dell’Executive Committee: il tedesco Bernd Kordes e l’australiano Anthony Barry.

La documentazione presentata all’International Infrasctructure Conference FIDIC 2015 sarà a breve disponibile sul sito www.fidic.org/Dubai2015

 

 

 






Commenti (0)

Pagine: 0

Per commentare è necessario essere registrati.


Sei già registrato? Entra subito
Altrimenti registrati gratis!