• Facebook
  • Twitter
  • Google+
Sei un professionista? - Ingegneri
  • News » Attualità

Una nuova auto elettrica rivoluzionerà la mobilità sociale

Un auto elettrica realizzata di legno costruita a mano con 1300 euro rivoluzionerà la mobilità di milioni di individui

 


Una nuova auto elettrica rivoluzionerà la mobilità sociale

Per più di 30 anni ha lavorato come falegname. Ha poi deciso di mettere a frutto le sue conoscenze per creare con le proprie mani qualcosa di diverso. Ed è così che Liu Fulong è riuscito a costruire un'auto elettrica di legno, spendendo appena 10.000 yuan, circa 1.300 euro.

Le uniche parti non in legno dell’innovativa auto elettrica sono pneumatici, sedili, luci, freni e parte del motore, il resto della vettura è fatta di legno, compresa la sua carrozzeria, il volante e gli alloggi per gli specchietti retrovisori.

L’auto elettrica cinese non è semplicemente un oggetto dal design accattivante ma una vera e propria auto elettrica finalizzata alla mobilità. Un mezzo perfettamente funzionante, lungo 2,5 metri e alto 1,3, con un peso di circa di 350 chili.

Nel legno la soluzione alla mobilità del futuro

Il vero problema è stato progettare la propulsione del mezzo. La risposta gli è stata offerta dallo stesso legno . Una soluzione semplice e dai costi contenuti. Così, usando una semplice  batteria l'auto è stato possibilea muoversi, fino a percorrere 20 km con una sola carica.

Sono bastati appena due mesi per realizzare l'auto elettrica, uscita fuori dalla “catena di montaggio” di Liu, il suo garage, alla fine di ottobre. Non ha ancora un nome ma una cosa è certa: è eco-friendly.

Adesso Liu, dopo ulteriori studi, ha addirittura aggiornato il modello creato ad agosto. Esteticamente la sua auto non è cambiata molto ma rispetto alla vettura precedente, il nuovo veicolo elettrico ha ancora più componenti in legno e riesce a raggiungere la velocità massima di oltre 50 chilometri orari contro i 30 del modello precedente.

 

Magari non verrà assunto dalla Red Bull come recentemente capitato al giovane austriaco Paul Bischof, ma se un domani sempre più persone potranno spostarsi a costi ridotti e senza incidere sull’ambiente lo dovranno al Liu Fulong. 






Commenti (0)

Pagine: 0

Per commentare è necessario essere registrati.


Sei già registrato? Entra subito
Altrimenti registrati gratis!