• Facebook
  • Twitter
  • Google+
Sei un professionista? - Ingegneri
  • News » Professionisti

Nessuna sanzione per i liberi professionisti che non si doteranno del Pos

Secondo indiscrezioni provenienti dal Governo sembra che a breve verrà ritirato il disegno di legge 1747 sulle sanzioni ai liberi professionisti che non si dotano di Pos

 


Nessuna sanzione per i liberi professionisti che non si doteranno del Pos

I liberi professionisti possono, forse,  dormire sonni tranquilli. Manca la certezza, ma secondo diverse indiscrezioni provenienti dal mondo dei palazzi romani sembra proprio che la mancata installazione del Pos per i pagamenti sopra i 30 euro non comporterà nessuna sanzione.

Nessuna sanzione quindi per i liberi professionisti che non si doteranno di POS, almeno per ora, si perché la cancellazione della sanzioni non è definitiva, ma semplicemente “rimandata”.

L’idea che traspare è infatti quella di far partire un’ampia consultazione con tutte le categorie interessante affinché sia possibile dare vita a un nuovo impianto normativo. Impianto normativo, che dovrà anche essere a costo zero.

A decretare il declino dell’attuale disegno di legge, infatti, non è stata solo la ferma opposizione di molte categorie professionali che a più riprese hanno denunciato nei mesi scorsi i costi e gli ulteriori oneri per i professionisti, ma anche la mancanza di coperture. Il ddl n.1747, infatti, non prevede solo sanzioni per chi non provvede all’installazione del Pos ma anche una sorta di incentivo per chi, invece, è in regola.

Ma cosa “prevedeva” il disegno di legge 1747 cosi tanto osteggiato dai liberi professionisti italiani?

Il ddl n.1747 al vaglio della commissione finanze del senato prevede sanzioni fino a 1.000 euro nel caso in cui i liberi professionisti non abbiano adempiuto all’obbligo di installazione del Pos e, in casi estremi, anche la sospensione dell’attività professionale. Misure coercitive particolarmente severe quindi, ma non solo. Il Disegno di Legge 1747 stabilisci infatti che il professionista possa portare in detrazione una quota percentuale (da determinare volta per volta) degli importi che riesce a fare pagare tramite Pos.

Un meccanismo che non solo lascia spazio a più interpretazioni da un punto di vista tecnico ma che, da un punto di vista economico comporta degli oneri per la finanza pubblica, motivo principale per cui il DDL è stato momentaneamente stoppato.

 

 






Commenti (0)

Pagine: 0

Per commentare è necessario essere registrati.


Sei già registrato? Entra subito
Altrimenti registrati gratis!