• Facebook
  • Twitter
  • Google+
Sei un professionista? - Ingegneri
  • News » Professionisti

Frana sulla A19: un accordo tra Anas e gli ingegneri palermitani permetterà di evitare la demolizione dell’ormai noto viadotto

“Evitare la demolizione del viadotto dello scandalo”: con questo accordo gli ingegneri palermitani sosterranno a titolo gratuito l’Anas partecipando a indagini, rilievi e monitoraggi con un proprio gruppo di lavoro

 


Frana sulla A19: un accordo tra Anas e gli ingegneri palermitani permetterà di evitare la demolizione dell’ormai noto viadotto

Gli ingegneri palermitani coadiuveranno l’Anas nei lavori finalizzati a “ripristinare la continuità dell'autostrada A19, interrotta dalla frana del 10 aprile nei pressi di Scillato”.

Il compito degli ingegneri palermitani sarà quello di individuare la soluzione di minore impatto possibile per la viabilità, nel rispetto dei criteri di sicurezza.

“L'accordo tra Anas e ingegneri palermitani dovrà essere ispirato” ha affermato l’Anas “al principio di "leale collaborazione tra istituzioni”, una soddisfazione dimostrata an che dai vertici degli ingegneri palermitani, cosi come si può capire dalla parole di Giovanni Margiotta presidente dell'Ordine degli ingegneri palermitani “apprezziamo la sensibilità mostrata dal ministro Delrio e dai vertici Anas nell'ascoltare le osservazioni provenienti da professionisti che conoscono il territorio, e nel voler convertire questo momento di dialogo in una cooperazione istituzionale. Il nostro intento” conclude Margiotta “ è quello di contribuire col patrimonio di competenze della categoria alla soluzione di un problema che sta gravemente danneggiando l'economia dell'Isola. Se il viadotto in direzione Palermo risultasse utilizzabile in sicurezza, magari con opere a presidio dei piloni e con monitoraggio permanente, si potrebbero accelerare i tempi per ripristinare la continuità viaria, sfruttando anche i poteri emergenziali del commissario nominato dal governo nazionale”

L’importanza dell’autostrada A19

L'autostrada A19 è uno delle principali arterie di collegamento della Regione Sicilia, collega le città siciliane di Palermo e Catania e attraversa la Sicilia centrale con un percorso di oltre 191 chilometri passando per Caltanissetta ed Enna.

Conseguenze del crollo del viadotto sull’autostrada A19?

L'interruzione della A19, ha di fatto spaccato la Sicilia in due, poiché l'arteria autostradale, nelle idee dei progettisti, deve garantire il collegamento della Sicilia sud-orientale (Catania, Enna, Caltanissetta, Ragusa, Siracusa) con la Sicilia occidentale, e in particolare con il capoluogo Palermo.






Commenti (0)

Pagine: 0

Per commentare è necessario essere registrati.


Sei già registrato? Entra subito
Altrimenti registrati gratis!