• Facebook
  • Twitter
  • Google+
Sei un professionista? - Ingegneri
  • News » Professionisti

"Diktat" degli ingegneri friulani «diffidare delle offerte web sulle certificazioni energetiche»

“Maggiore attenzione nella scelta delle certificazioni energetiche”: questa e altre tematiche sono emerse nel corso dell'assemblea annuale dell'Ordine degli ingegneri udinesi

 


Agevolare i giovani ingegneri laureati all’avvio dell’attività lavorativa, e porre un freno alla dannosa attività di vendita di certificazioni energetiche online.  Sono stati questi i due punti principali su cui si è dibattuto nel corso dell’assemblea annuale dell’ordine degli ingegneri di Udine.

Due punti che abbracciano due modi diversi di tutelare la professione. Da una parte c’è la volontà, più volte espressa di aiutare i giovani progettisti ad inserirsi nel mondo del lavoro, dall’altra c’è il bisogno e la richiesta di maggior tutela nei confronti di una pratica, come quella delle certificazioni energetiche low cost vendute online, che minaccia di escludere i professionisti onesti e, in regola con i pagamenti delle imposte, a non poter più lavorare.

Ma andiamo ad esaminare il primo punto all’ordine del giorno.

L’Ordine degli Ingegneri di Udine ha ampliato da 3 a 5 anni il periodo in cui è possibile usufruire della riduzione del 50% della quota di iscrizione. Quota ridotta della metà anche per le neo mamme se libere professioniste. L’iniziativa è stata confermata dal presidente dell’Ordine Stefano Urbano, in occasione dell’assemblea annuale.  Urbano ha informato i presenti anche sui numeri della professione. “ Le nuove iscrizioni sono state 51” ha dichiarato il presidente Urbano all’interno di una relazione più ampia che ha affrontate criticità e prospettive della professione “la riforma è intervenuta pesantemente, pur in un momento economico delicato, imponendo ai professionisti impegni gravosi, quali l’assicurazione obbligatoria, la formazione continua, l’obbligo del preventivo, la previdenza sostenibile con il sistema contributivo, lo svolgimento dell’attività in forma societaria».

Un monito inoltre, perché di vero e proprio monito si tratta è arrivato riguardo l’annosa questione delle certificazioni energetiche.

 

Nel corso degli ultimi anni si è assistito ad una crescita progressiva delle certificazioni energetiche cosiddette lowcost, certificazioni offerte su internet a prezzi assolutamente da truffa, che, a sentire i rappresentanti della categoria non possono essere garanzia di professionalità e qualità del lavoro.




Commenti (0)

Pagine: 0

Per commentare è necessario essere registrati.


Sei già registrato? Entra subito
Altrimenti registrati gratis!