• Facebook
  • Twitter
  • Google+
Sei un professionista? - Ingegneri
  • News » Urbanistica

Bologna: cinque concorsi di progettazione per nuove scuole

Siglato accordo tra il Comune di Bologna, Inarcassa e la Fondazione per la realizzazione di nuove scuole

 


Bologna: cinque concorsi di progettazione per nuove scuole

È stato firmato nei giorni scorsi a Bologna un protocollo d'intesa per favorire e promuovere l'utilizzo dello strumento concorsuale nella realizzazione del progetto innovativo di rigenerazione e ammodernamento del patrimonio di edilizia scolastica del Comune di Bologna.

Il protocollo d'intesa è stato siglato dal Comune di Bologna insieme a Inarcassa e alla stessa Fondazione Inarcassa. 

L’accordo prevede la pubblicazione  di cinque concorsi di progettazione per 5 nuove scuole innovative. Il progetto ha come stima economica quella di un investimento di circa 30 milioni di euro.

Il fine ultimo è quello di promuovere un modello innovativo di alta qualità, una qualità intesa non solo come categoria estetica, ma anche come innovazione tecnologica.

Gli interventi di edilizia scolastica previsti a Bologna, interventi che dovranno dare risposta a circa 1.756 studenti, saranno strutturati in base a determinate linee programmatiche.

Nel dettaglio:

- scuola primaria (135 alunni) e secondaria di primo grado Carracci (270 alunni) – via Felice Battaglia, 18;

- scuola primaria (174 alunni) e infanzia (270 alunni) nell'area ex Mercato Ortofrutticolo;

- scuola dell'infanzia (116 alunni) e ampliamento della scuola primaria Tempesta (135 alunni) – via Martelli, 37;

- scuola dell'infanzia Fossolo (116 alunni) – area scolastica in affaccio su viale Lenin;

- scuola primaria (270 alunni) e secondaria di primo grado (270 alunni) Prati di Caprara Est.

I cinque concorsi si svolgeranno in due fasi:

- una prima dove i concorrenti, attraverso elaborazioni schematiche, evidenzieranno l'idea

- e una seconda, da effettuarsi tra i progetti meritori selezionati nella prima fase ove ai concorrenti verrà richiesta la stesura di un progetto architettonico preliminare.

Tra questi, per ciascun concorso verrà selezionato il progetto vincitore.

I concorsi saranno avviati dalla Fondazione Inarcassa, che predisporrà i bandi entro 30 giorni di calendario dalla data di acquisizione di tutto il materiale preparatorio occorrente per la corretta stesura quale: documentazione urbanistica, rilievo planialtimetrico dell'area di concorso, perizia geologica, relazione dettagliata contenente le necessità funzionali e dimensionali della nuova struttura nonché i relativi parametri economici. 

 

Al concorso potranno partecipare architetti e ingegneri sia italiani, che svolgono attività libero professionale nei modi consentiti dalla legge, sia residenti in uno stato membro dell’Unione Europea, abilitati all’esercizio della professione secondo le regole in vigore nei relativi Paesi di appartenenza.






Commenti (0)

Pagine: 0

Per commentare è necessario essere registrati.


Sei già registrato? Entra subito
Altrimenti registrati gratis!